Full tilt poker: passo indietro di Tapie

Non una grande notizia per le sfortunate vittime del Black Friday, che vedono i loro bankroll congelati da più di un anno.

E’ infatti ufficiale la rinuncia del groupe Bernard Tapie all’acquisto della room e dei suoi debiti. La Alderney Gambling Control Commission ha annunciato infatti che la Orinic Limited, società a cui fa capo la poker room Full Tilt Poker, ha ritirato la domanda per la licenza per il gioco d’azzardo.

L’annuncio è stato dato tramite un comunicato stampa pubblicato sul sito AGCC nella giornata di ieri. Dal comunicato stampa è specificato anche che l’audizione pubblica prevista per il 3 maggio e riguardante il ritorno della Red Room sul mercato è stata cancellata. “La Alderney Gambling Control Commission (AGCC) è stata oggi informata della decisione da parte Orinic Ltd. a ritirare la sua richiesta di una patente di categoria 2 – si legge nella breve dichiarazione – di conseguenza, l’udienza pubblica prevista per giovedì 3 maggio non avrà più luogo“.

La notizia del ritiro della richiesta per la licenza di gioco arriva il giorno seguente al clamoroso passo indietro del Groupe Bernard Tapie, a seguito di irrisolvibili problemi legali e divergenze con il dipartimento di giustizia americano sui piani di rimborso.

Siamo dunque all’atto conclusivo della storia, che per 7 lunghi mesi, ha illuso gli affezionati su un imminente ritorno, sotto proprietà francese, di Full Tilt Poker. Sette mesi nei quali l’ex proprietario del club calcistico Olympique Marseille aveva passato a condurre trattative con il Dipartimento di Giustizia statunitense, con la stessa AGCC per l’acquisizione della licenza di gioco e aveva addirittura cominciato un processo di assunzioni per nuovi posti nella Pocket Kings di Dublino, per far ripartire la Red Room nel migliore dei modi.

Pare che, a seguito della rinuncia del gruppo Tapie, sia immediatamente arrivata un’offerta da parte di Pokerstars per l’acquisizione di FullTilt Poker. Offerta che toccherebbe un totale di €750.000.000, utili per tutte le richieste del Dipartimento di Giustizia USA, oltre che per l’acquisto della poker room. Tuttavia dall’Isola di Man, sede principale dei server Pokerstars, non è arrivata nessuna notizia a riguardo.

 

In arrivo ‘Runner runner’, il nuovo film degli autori di ‘Rounders’

Gli autori di “Rounders” sembrano essere finalmente pronti per cercare di stupire ancora una volta gli appassionati del gioco del poker, come già fecero nel 1998 con una pellicola che, pur con tutte le ingenuità del caso, resta a tutt’oggi il punto di riferimento del genere.

David Levien e Brian Koppelman, però, anziché dedicarsi al tanto sospirato sequel hanno abbracciato un nuovo progetto, ovvero un thriller che a quanto pare avrà il titolo di “Runner, Runner” e che stando alle prime indiscrezioni d’oltreoceano potrà vantare fra gli attori Ben Affleck e Justin Timberlake, già protagonista nel recente “In Time”.
Il regista della pellicola sarà Brad Furman, la cui distribuzione sarà affidata alla 20th Century Fox, e la trama che è filtrata fino a questo momento rivela come il “focus” del film dovrebbe essere incentrato sul poker online, in particolare sul mondo del cash game high stakes.

Una scelta certamente nata da un lato dall’evoluzione che il gioco del poker ha conosciuto in questi anni, con internet capace di farla da padrone, dall’altro da fatti di cronaca difficilmente ignorabili nell’ambiente come il Black Friday, il cui primo anniversario curiosamente è ricorso pochi giorni fà.

Non dobbiamo dimenticare, del resto, che ad oggi negli Stati Uniti “poker online” e “illegale” viaggiano ancora a braccetto, in attesa di una regolamentazione. In ogni caso, gli ingredienti per un prodotto di successo paiono esserci tutti, nonostante le riprese debbano ancora avere luogo (la produzione dovrebbe cominciare in estate nell’isola di Porto Rico).

Ad oggi appare prematuro sbilanciarsi circa date di uscita o dettagli di questo genere, ma una cosa è certa: se davvero “Runner, Runner” prenderà corpo in tempi brevi non correrà il rischio di passare inosservato.

 

Champions league: chi andrà a Monaco?

Si torna a parlare di scommesse, dopo il week end che ha visto il Milan perdere ulteriore terreno su una agguerritissima Juventus, il Real Madrid vincere storicamente in casa dei “nemici” del Barcellona,ci ributtiamo nel campionato italiano e nei ritorni delle semifinali di Champions League ed Europa League.

Cominciamo dalla Champions League. Il Barcellona super favorito, deve ribaltare la sconfitta in Inghilterra, il segno 1 è ingiocabile a quota 1.22, molto meglio l’ over 3.5 con quota 2.20.
Nell’altra semifinale il Real Madrid, archiviata la Liga, metterà nella corrida i tedeschi. Attenzione però, il Bayern è squadra solida e molto concentrata. Da non sottovalutare che la finale sarà proprio a Monaco. Una doppia, che a 2.35, è consigliata.
Il campionato italiano è ancora aperto. Le due capoliste giocano entrambe in fascia serale. Compito sulla carta molto facile per il Milan in casa con un Genoa demoralizzato dopo le vicende di Marassi e una Juventus che va a fare visita ad un Cesena sempre capace di mettere in difficoltà le grandi.
Per la zona uefa, la lazio dovrebbe avere compito facile contro i sogni salvezza del Novara, mentre l’ Udinese dovrà vedersela con un Inter che deve onorare una stagione fallimentare.
Seguite sempre i nostri live sul sito BBET.it