Speciale Mondiali, guida al girone B: tutto facile per Spagna e Portogallo?

cr7 portogallo
Dici Portogallo e pensi a CR7. Facile no?

Continua la nostra marcia d’avvicinamento al mondiale, con l’analisi di tutti e otto i gironi della competizione. Dopo aver parlato del raggruppamento della Russia, paese ospitante, oggi a finire sotto i riflettori è il girone B, formato da Spagna, Portogallo, Marocco e Iran.

SPAGNA – Le Furie Rosse hanno un solo obiettivo per questo Mondiale: vincerlo. Un’impresa alla portata per la nazionale iberica, a caccia del suo secondo titolo dopo l’affermazione del 2010 con Vicente del Bosque in panchina. Gli uomini su cui puntare non mancano di certo: da De Gea al blocco difensivo misto Barca-Real (Jordi Alba e Piqué da un lato, Ramos e Carvajal dall’altro – anche se la presenza dell’ultimo è ancora in forse), passando per Don Andres Iniesta a centrocampo, fino ad arrivare al tridente Silva-Diego Costa-Isco. Tra i convocati non figura Alvaro Morata, e questo la dice lunga sulla qualità, anche delle seconde linee, che possono esprimere gli spagnoli. Per i nostri bookmakers la nazionale iberica occupa il terzo posto nella classifica delle favorite alla conquista del titolo, a quota 7,25. L’ultima edizione non andò benissimo però, con le Furie Rosse clamorosamente eliminate nella fase a gironi. Si parlò ai tempi di fine ciclo: dopo 4 anni la squadra di Lopetegui sembra essersi ripresa piuttosto bene. L’Italia è a fine ciclo dal 2006 e facciamo ancora fatica a vedere la luce in fondo al tunnel; cosa che gli spagnoli hanno prontamente dimostrato nel perentorio 3 a 0 di Madrid durante le qualificazioni al Mondiale.

 

QUOTA VINCENTE GRUPPO B: 1,50

QUOTA FINALE PER LA VITTORIA: 7,25

 

PORTOGALLO – Dici Portogallo e pensi a CR7: verissimo, ma ricordiamo che l’asso del Real Madrid giocò giusto pochi minuti (appena 25 per infortunio) nella vittoriosa finale dell’Europeo 2016 contro la Francia. I lusitani sono una squadra compatta, e possono contare su un buon nucleo di giocatori dall’ottima esperienza internazionale: Rui Patricio, Pepe, Bernardo Silva, William Carvalho e Joao Moutinho sono calciatori abituati a calcare palcoscenici importanti. La vittoria del titolo europeo ha portato consapevolezza, e si è visto anche nell’ultima gara di qualificazione del girone, contro l’ottima Svizzera: di fronte al pubblico amico i portoghesi avevano bisogno dei 3 punti per superare gli elvetici in vetta al girone; la vittoria è arrivata (2-0, a segno anche il milanista Andrè Silva) e la squadra di Fernando Santos ha potuto evitare l’ostica lotteria degli spareggi. Certo, non bisogna dimenticare la discreta dose di buona sorte che ha accompagnato il Portogallo durante l’Europeo di Francia, visto che i lusitani hanno superato la fase a gironi solo grazie al ripescaggio (in seguito a 3 pareggi), e hanno concluso il torneo vincendo solo 1 partita nell’arco dei 90′ (2-0 al Galles). Ma con un po’ di fortuna e Cristiano Ronaldo dalla tua parte, nulla è impossibile.

 

QUOTA VINCENTE GRUPPO B: 3,00

QUOTA FINALE PER LA VITTORIA: 25,00

 

MAROCCO – Quello di Russia sarà il quinto Mondiale per la nazionale del Marocco, allenata dal tecnico francese Renard. Il capitano dei “Leoni dell’Atlante” lo conosciamo bene: si tratta di Medhi Benatia, leader difensivo della Juventus. Oltre all’ex giocatore di Bayern e Roma, la maggior concentrazione di qualità si trova sulla linea di trequarti con il giovane talento dello Shalke Harit, il trequartista dell’Ajax Ziyech e il più esperto Belhanda, in forza al Galatasaray. Non è un caso infatti che il Marocco sia solito schierarsi con il 4-2-3-1, utile a esaltare la fantasia della linea di trequarti; d’altro canto, l’attacco dei nordafricani non sembra irresistibile: il terminale offensivo è il trentunenne Boutaib, autore di sole 5 reti con la maglia della Nazionale. L’obiettivo per gli uomini di Renard è eguagliare o migliorare il risultato di Messico ’86, quando alla loro seconda partecipazione i marocchini riuscirono a qualificarsi agli ottavi di finale (da primi nel girone, davanti a Inghilterra, Polonia e Portogallo), prima di essere estromessi dalla Germania – poi finalista – nell’1-0 firmato da Matthaus al minuto 87. Sarà dura superare la resistenza di Spagna e Portogallo, ma il Marocco è una squadra piuttosto solida con alcuni giocatori discreti, dunque l’impresa non è poi così impossibile. Certo, vincere il Mondiale è un’impresa da 350 volte la puntata.

QUOTA PASSAGGIO TURNO: 5,50

QUOTA FINALE PER LA VITTORIA: 350,00

 

IRAN – La Nazionale di calcio dell’Iran è ormai una presenza abbastanza costante nei campionati del mondo, visto che gli iraniani disputeranno il quinto mondiale della loro storia, il terzo nelle ultime quattro edizioni. Il cammino degli islamici però è sempre stato molto difficoltoso, non essendo mai riusciti a superare la fase a gironi. L’unica partita vinta delle 12 disputate risale a Francia 1998, grazie al 2-1 dal retrogusto politico inflitto agli USA; le sconfitte con Jugoslavia e Germania decretarono però l’eliminazione degli iraniani. Più soddisfacente il bilancio nelle altre competizioni internazionali, con 3 successi consecutivi in Coppa d’Asia (1968, 1972 e 1976) e 4 affermazioni nella Coppa dell’Asia Occidentale, manifestazione biennale che ha preso il via nel 2000. L’Iran si è qualificato dopo aver dominato il girone con Corea del Sud, Siria, Uzbekistan, Cina, e Qatar (6 vittorie, 4 pareggi e nessuna sconfitta), e alla guida può vantare una vecchia volpe del calcio europeo come il 65enne Carlos Queiroz, già CT del Portogallo e allenatore del Real Madrid nel 2003/04. Nel 4-3-3 del tecnico portoghese da segnalare il giovane attaccante Azmoun, in forza al Rubin Kazan, e il capocannoniere dell’ultima Eredivisie, Alireza Jahanbakhsh: l’esterno offensivo iraniano dell’Az Alkmaar è il primo giocatore asiatico a raggiungere tale risultato in un campionato europeo. Basterà per passare il girone?

QUOTA PASSAGGIO TURNO: 6,50

QUOTA FINALE PER LA VITTORIA: 350,00

 

Queste invece le nostre quote per la prima giornata del Girone B, che trovate già in lobby:

quote mondiali girone b

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.