Speciale Mondiali, guida al girone E: Brasile favorito per la vittoria finale

keylor navas costa rica
Troppo facile mettere Neymar: puntiamo su Keylor Navas

Quasi tutto pronto per il Mondiale di Russia mentre continua la nostra mini guida alla competizione! Diamo oggi uno sguardo al gruppo E di cui fanno parte Brasile, Svizzera, Costa Rica e Serbia.

BRASILE – 21 partecipazioni su 21. 5 Mondiali vinti, 2 secondi posti e 2 terzi posti. 11 semifinali raggiunte (1 volta su 2). Bastano i numeri a spiegare perché la Nazionale Brasiliana sia la nazionale di calcio per antonomasia. Eppure gli ultimi anni non sono stati brillantissimi per la Selecao: dopo le tre finali consecutive tra 1994 e 2002 per i sudamericani è iniziato un digiuno che dura ormai da 16 anni. Anche in Copa America le cose non vanno benissimo, visto che nelle ultime tre edizioni i verdeoro sono stati eliminati due volte ai quarti di finale e nel 2016 addirittura al primo turno, dopo aver chiuso il girone alle spalle di Perù ed Ecuador. Parliamo quindi di almeno un decennio di appannamento per i pentacampeones, che sono obbligati al riscatto dopo il disastroso mondiale casalingo del 2014, chiuso con due sconfitte pesantissime: il famoso 7-1 del Mineirazo subito dalla Germania e il successivo 3-0 inflitto dall’Olanda nella finale per il terzo posto. Oggi la squadra di Tite può però contare su un poker offensivo mostruoso (Neymar, Firmino, Coutinho e Gabriel Jesus), oltre a giocatori di altissimo profilo in tutti i ruoli del campo: da Alisson (che conosciamo bene) a Thiago Silva, passando per Marcelo, Casemiro, Willian…la qualità certamente non manca. C’è però da sottolineare come praticamente mai si sia visto un Brasile tecnicamente povero ai Mondiali; lo storico problema dei sudamericani, in questi anni, è quello di riuscire a fare gruppo: ce la farà Tite a trovare l’alchimia necessaria per vincere il sesto Mondiale? Secondo i nostri bookmakers si: il Brasile è la favorita alla vittoria di Russia 2018.

QUOTA VINCENTE GRUPPO E: 1,30

QUOTA FINALE PER LA VITTORIA: 5,25

 

SVIZZERA – Quarto Mondiale consecutivo per la Svizzera allenata dall’ex Lazio Vladimir Petkovic, e occhio a non sottovalutare gli elvetici: attualmente occupano il sesto posto nel ranking FIFA! In effetti i rossocrociati possono contare su un nutrito gruppo di ottimi giocatori, ben mixati tra veterani e giovani già affermati: occhio alla coppia di centrocampisti Xhaka-Zakaria, così come al giovane Akanji del Borussia Dortmund in difesa. I problemi più o meno cronici degli elvetici riguardano il reparto offensivo, con l’unica punta Seferovic (ex Fiorentina, Lecce e Novara) più impegnata a creare gioco che a finalizzare. Ecco quindi che sarà necessario il contributo degli esterni Shaqiri (ex Inter) e Zuber per scardinare le difese avversarie. L’impressione comunque è che la Svizzera sia squadra più abile a contenere che a creare il gioco: basti pensare che nelle ultime 5 uscite – incluso il doppio spareggio con l’Irlanda del Nord – ha incassato solo un gol, dalla Spagna. Da segnalare la presenza di diversi giocatori che i tifosi italiani conoscono bene: Behrami, Lichtsteiner, Dzemaili, Freuler e Ricardo Rodriguez. Agli ultimi Europei la Svizzera ha ottenuto il miglior risultato della sua storia, raggiungendo gli ottavi di finale (stesso risultato dei Mondiali 2014): riusciranno a migliorarsi e a battere il record dei quarti di finale, raggiunti nei mondiali casalinghi del 1954?

QUOTA VINCENTE GRUPPO E: 7,00

QUOTA FINALE PER LA VITTORIA: 100,00

 

SERBIA – Quello in Russia sarà il quarto mondiale per la giovane nazionale serba, dopo lo stop nell’edizione del 2014. Le aquile bianche si presentano al torneo dopo essersi qualificate come prime nel gruppo D di qualificazione, superando la concorrenza di Irlanda, Galles e Austria. La squadra allenata dal CT Krstajic ha un’anima divisa tra Roma e Lazio: il capitano è infatti il terzino romanista Aleksandar Kolarov, ma la stella della squadra è Sergej Milinkovic-Savic, oggetto del desiderio di numerosi club europei. In mezzo tanta qualità, sopratutto sulla trequarti di campo con Tadic, Ljiajc e Zivkovic chiamati a supportare l’attaccante del Newcastle Mitrovic. La presenza di Svizzera e Brasile complica non poco i progetti di passaggio turno della formazione balcanica, anche se il carattere non è certo una dote di cui difetta la Serbia, che siamo sicuri darà filo da torcere ai propri avversari. Piccola curiosità: il record di presenze con la Nazionale appartiene a Dejan Stankovic (a quota 103), ma probabilmente ancora per poco, visto che il difensore dello Zenit Ivanovic lo tallona a quota 102. Comunque vada, per lui questo Mondiale avrà un sapore storico.

QUOTA PASSAGGIO TURNO: 2,10

QUOTA FINALE PER LA VITTORIA: 150,00

 

COSTA RICA – Confermata dopo l’ottimo Mondiale di quattro anni fa la Costa Rica del CT Oscar Ramirez. La squadra centroamericana nell’edizione del 2014 ha infatti conseguito il suo miglior risultato di sempre, qualificandosi ai quarti di finale. Ma ce lo ricordiamo bene: i Ticos erano infatti nel girone degli Azzurri insieme a Uruguay e Inghilterra, e ci inflissero un dolorosissimo 1-0 firmato Ruiz che ci fece presto tornare con i piedi per terra, dopo la vittoria nella prima gara contro gli inglesi. La Costa Rica chiuse il girone addirittura in testa (successo per 3-1 sull’Uruguay e pareggio a reti bianche con l’Inghilterra), e pescò poi la Grecia negli ottavi, superata per 5-3 ai calci di rigore dopo l’1-1 dei tempi regolamentari. Ai quarti di finale questa volta i rigori voltarono le spalle a Ruiz e compagni, con l’Olanda che ottenne la qualificazione in semifinale vincendo per 4-3 dopo lo 0-0 nell’arco dei 120′. Buffo pensare come il giocatore più quotato della nazionale centroamericana sia Keylor Navas, portiere del Real Madrid fresco vincitore della Champions League. In realtà Navas è l’unico giocatore di alto profilo della selezione costaricana, formata da giocatori che per metà militano nel campionato statunitense; da segnalare anche la presenza del difensore del Bologna Giancarlo Gonzalez, che si fece conoscere proprio durante il Mondiale del 2014. Attenzione però a non sottovalutare la piccola nazionale del Centro America: un errore che può costare la qualificazione agli ottavi, come purtroppo abbiamo imparato bene.

QUOTA PASSAGGIO TURNO: 5,00

QUOTA FINALE PER LA VITTORIA: 500,00

Queste invece le nostre quote per la prima giornata del Girone E, che trovate già in lobby: